Knowledge Hub
Guide e report

Lo scaffale virtuale: quando il digitale si mette al servizio della vendita al dettaglio

Evita l'esaurimento delle scorte e genera più vendite

3 dicembre, 2019
 ·  5 minuti
illustrazione dello scaffale virtuale

Nel XXI secolo, non è semplice gestire un'attività commerciale. Gestione delle scorte, soddisfazione del cliente, ottimizzazione del magazzino: sono tutti aspetti che creano grattacapi sia in termini di customer experience che di organizzazione interna. Inoltre, con l'emergere di attori come Amazon, le aspettative dei consumatori sono cambiate, così come il loro modo di effettuare gli acquisti. Gli acquirenti non hanno alcuna intenzione di recarsi presso un punto vendita e non trovare l'articolo che cercano.

I consumatori di oggi desiderano un accesso rapido e semplice a un prodotto anche quando non è disponibile nei negozi. Più prodotti, più opzioni in termini di punti vendita, più canali di accesso ai prodotti al dettaglio implicano maggiori vendite, una clientela più ampia e un consumatore più soddisfatto. In un momento in cui la concorrenza tra i rivenditori è feroce, è fondamentale offrire esperienze eccezionali che mettano in evidenza l'importanza della vendita al dettaglio.

Adyen e lo scaffale virtuale

Il concetto di "endless aisle" o scaffale senza fine, che sempre più rivenditori stanno implementando, è uno strumento utileper garantire un'accessibilità permanente ai prodotti in vendita.​

Questa nuova strategia sfrutta un catalogo interattivo consultabile tramite tablet, dispositivo mobile o totem multimediale presso il punto vendita. In questo modo, i clienti possono cercare i prodotti non disponibili per poi acquistarli online direttamente sul sito web del negozio. La consegna avviene a casa. In alternativa, gli acquirenti possono ritirare il prodotto presso il punto vendita. Il tutto in maniera autogestita o assistita da un venditore.

Per il rivenditore, l'endless aisleconsente di offrire un assortimento di prodotti molto più ampio, evitando i costi di giacenza sugli scaffali o in magazzino. Inoltre,offre l'accesso al catalogo completo di prodotti, allo store online e garantisce un incremento delle vendite.​

Per esempio, De Bijenkorf, gruppo olandese specializzato nella grande distribuzione di prodotti non alimentari, propone totem multimediali all'interno dei propri punti vendita. Gli acquirenti possono consultare gli articoli online, per poi ordinarli epagarli tramite POS, sempre presso il punto vendita. Dato che De Bijenkorf gestisce le vendite online e offline tramite un unico sistema, il luogo in cui avviene il pagamento è di secondaria importanza. L'azienda olandese ha eliminato anche le code, grazie ad alcuni terminali mPOS​, che permettono di ricevere i pagamenti da qualsiasi luogo all'interno del negozio.

Per saperne di più:

La trasformazione digitale di Brunello Cucinelli

5 Minuti

Le sfide interne dello scaffale virtuale: attribuzione, formazione, adozione

Per implementare lo scaffale virtuale, è necessario tenere conto di numerosi parametri. Uno di questi è la capacità di gestire in maniera integrata le operazioni di e-commerce e le transazioni al dettaglio di tipo "endless aisle", al fine disemplificare i costi di implementazione e manutenzione della propria azienda.

Molte soluzioni presenti sul mercato fanno fatica ad individuare le transazioni e-commerce realizzate presso i punti vendita e ad associarle al punto vendita stesso. La nostra integrazione e il ​nostro collegamento diretto alle piattaforme di e-commerce come Magento 2, al contrario, consentono di assegnare direttamente la vendita alla piattaforma in questione. Alcuni dei nostri clienti come IC Group (proprietario di By Malene Birger, Tiger of Sweden, Saint Tropez e Designers Remix) hanno notato un aumento significativo delle entrate grazie all'implementazione dell'endless aisle nei propri negozi e soprattutto in quelli più piccoli e isolati.

Affinché funzioni correttamente, è fondamentale formare i propri team all'uso dei totem, tablet e dispositivi mobili. Il vantaggio è che, utilizzando questi strumenti, è possibilestandardizzare la formazione per tutti i punti vendita, indipendentemente dal paese in cui si opera​. Alcuni dei nostri clienti hanno già implementato questa funzionalità. Si tratta di una soluzione che invoglia i venditori a effettuare l'investimento, perché mostra chiaramente il valore aggiunto di questo tipo di servizio.​

Uno strumento commerciale molto forte

Inoltre, lo scaffale senza fine aiuta il personale a presentare ai clienti informazioni più dettagliate sui prodotti presenti in negozio, oltre che le descrizioni di marketing dei prodotti, la loro composizione e consigli per l'up-selling e il cross-selling, il tutto in pochi click. Per esempio,il personale di Boggi utilizza i tablet per consultare le scorte presenti in magazzino e l'intero catalogo e-commerce.​ In questo modo, in caso di esaurimento delle scorte, il cliente può ordinare un prodotto non disponibile nel negozio e farselo consegnare direttamente a casa. Infine, il personale ha il vantaggio di accedere più facilmente alla cronologia degli acquisti, al sito web e ai dati della carta fedeltà del cliente per offrire suggerimenti migliori e più mirati.

L'accesso all'inventario online e alle informazioni sui prodotti è un enorme vantaggio, perché consente al personale di condividere maggiori informazioni. Si tratta, pertanto, di uno strumento di up-selling e cross-selling che aiuta il personale a vendere di più sia online che offline.

Henri LegentilIT omnichannel consultant, IC Group

Per i negozi più piccoli e con una superficie limitata, è impossibile mettere in mostra l'intera gamma disponibile.Lo scaffale virtuale offre una soluzione elegante che migliora l'esperienza del cliente e che consente di recuperare le vendite potenzialmente perse​.

Un potenziale infinito

Il concetto di scaffale senza fine offre molte opportunità, sia in termini di ricavi che di esperienza del cliente. Grazie a questa novità,Adyen può offrire un'esperienza omnicanale unica con funzionalità interessanti, dalla restituzione degli articoli al click and collect​.

In sintesi, la nostra esperienza mette il digitale al servizio del retail e permette a brand come Boggi, Moncler, Adidas, e tanti altri, di beneficiare oggi delle innovazioni di domani. Se interessati,contattateci




Iscriviti alla nostra newsletter!

Compila il form e rimani aggiornato

Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy di Adyen e acconsento all'utilizzo dei miei dati in conformità con essa.