Gestire le carte rifiutate con il “Do Not Honor”

Che cosa significa il codice di rifiuto “Do Not Honor”? Come trasformarlo in un pagamento andato a buon fine?

Dando un'occhiata ai dati delle transazioni, probabilmente noterai una serie di pagamenti non riusciti che riportano come motivazione “05: Do Not Honor”.

La percentuale dei casi di pagamento rifiutati in cui appare questo codice oscilla tra il 10% e il 60%. Di seguito sono riportate le percentuali di messaggi “Do Not Honor”, suddivise per paese.

Percentuale di rifiuti dovuti a "Do Not Honor" per mercato

Ma che cosa significa? Si può fare qualcosa al riguardo? Bisognerebbe chiedere al cliente di usare un'altra carta? O di riprovare con la stessa? E in questo caso, bisogna riprovare immediatamente dopo il rifiuto? Quanto tempo bisogna aspettare?

Purtroppo non c'è un'unica semplice risposta a queste domande. Sulla base della nostra esperienza nell'analisi dei tassi di autorizzazione e con gli schemi di carta di credito, però, possiamo offrire qualche spiegazione plausibile.

Fondi insufficienti

Nella metà dei casi circa, il messaggio “Do Not Honor” è solo un altro modo per dire che i fondi sono insufficienti. Ciò è dovuto all'inefficienza di alcuni emittenti (ed elaboratori) nel fornire le ragioni esatte del rifiuto. A sua volta, tale inefficienza è dovuta in parte ai sistemi obsoleti degli emittenti e in parte all'assenza di direttive e di monitoraggio sul versante degli schemi. Pertanto, in mancanza di una motivazione migliore, gli emittenti spesso impostano “Do Not Honor” come messaggio predefinito per tutti i pagamenti rifiutati.

Osservando i dati di alcune banche, si nota che il messaggio “Do Not Honor” e quello per i fondi insufficienti (“Insufficient Funds”) vengono usati in modo interscambiabile. Il seguente grafico riporta un'analisi delle prime 5 banche del Regno Unito e degli Stati Uniti. Nella maggior parte dei casi la frequenza del messaggio “Do Not Honor” è estremamente elevata, mentre il messaggio "Insufficient Funds” ricorre assai di rado. Il fatto che “Insufficient Funds” sia una delle motivazioni più diffuse per i pagamenti rifiutati fa supporre che “Do Not Honor” serva a mascherarla.

Ripartizione di "Do Not Honor", "Fondi insufficienti" e altri rifiuti per 5 emittenti del Regno Unito e degli Stati Uniti

Discrepanze tra credenziali

A volte le transazioni non hanno successo per via di una mancata corrispondenza con l'AVS o con il codice di verifica CVC. Tuttavia, poiché non esiste una causa che spieghi il rifiuto per via di differenze rispetto al codice AVS e dal momento che solamente Visa possiede un codice di risposta se il CVC inserito non corrisponde a quello della carta, gli emittenti tendono a impostare il messaggio “Do Not Honor” come predefinito. Per saperne più, può essere utile controllare gli altri dati presenti nella risposta al pagamento, come la risposta al CVC, la data di scadenza della carta e la risposta all'AVS.​

Possibili truffe

L'uso più appropriato di “Do Not Honor” è quello dei casi di attività sospette legate alla carta. Spetta all'emittente definire cosa si intende per attività sospetta. Anche non ricevendo segnalazioni di smarrimento o furto della carta, può infatti capitare che una combinazione di fattori induca l'emittente a peccare di eccessiva cautela. Pensa per esempio a una transazione di una certa cifra effettuata alle 3 del mattino a livello transnazionale e senza alcuna autenticazione supplementare. Anche se l'emittente identifica il motivo per cui la transazione è stata rifiutata, non ha modo di comunicarcelo. Piuttosto, l'emittente deve selezionare una risposta tra i relativi codici previsti dallo standard ISO 8583.

Se sei molto aggiornato in materia di pagamenti potresti anche far notare che, in casi del genere, gli emittenti dovrebbero usare il codice “59: Suspected fraud” per le presunte frodi. Ed è esatto. Quello che forse non sai, però, è che VisaNet riclassifica i messaggi di rifiuto “59: Suspected fraud” come “05: Do Not Honor”. Il motivo è probabilmente legato a vecchie abitudini perché evita situazioni spiacevoli in negozio, dove il cliente si trova spesso di fronte al commesso.

Attività recenti del cliente

È probabile che, oltre che con te, il cliente sia impegnato in più transazioni simultaneamente. Potrebbe aver appena effettuato un acquisto di una certa portata su un sito internet ad alto rischio o essersi dato alla pazza gioia con lo shopping prima di arrivare da te. In questi casi, anche non essendoci un traffico particolarmente intenso sul tuo versante, l'emittente potrebbe optare per il “Do Not Honor” come effetto collaterale della recente attività del cliente. In queste situazioni, con le giuste strategie di fatturazione e ripetizione della transazione, puoi ridurre al minimo il numero di “Do Not Honor”.

Decodifica i “Do Not Honor” con la funzione Inferred Refusal Reason di Adyen

Se le parole “Do Not Honor” non ci dicono niente, i dati aggregati possono spiegarci parecchie cose. Adyen possiede una funzionalità chiamata Inferred Refusal Reason (motivazione del rifiuto desunta), che offre suggerimenti sulle possibili cause di un rifiuto e sfrutta i dati dell'intera piattaforma per identificare i modelli a livello di emittente che portano al codice di rifiuto “Do Not Honor”. Questa motivazione desunta può essere visualizzata sia nelle risposte di pagamento sia nel back-office di Adyen.

Scopri di più sul pacchetto per l'ottimizzazione dei pagamenti di Adyen

Guarda in che modo Adyen usa i dati per ottimizzare i pagamenti e incrementare le tue entrate. Check out Adyen RevenueAccelerate per maggiori informazioni. 


Iscriviti alla newsletter


Are you looking for test card numbers?

Would you like to contact support?